Vaccini, asilo e scuola materna: cosa dice la legge?

Con il decreto legge prevenzione vaccinale viene introdotto l’obbligo di dieci vaccini (diventano quattro, invece, quelli fortemente consigliati) per l’iscrizione a scuola dei bambini. L’obiettivo del provvedimento è ridurre al minimo la fascia di popolazione non protetta e continuare a garantire la cosiddetta immunità di gregge.

Ma cosa cambia per l’iscrizione alle scuole? Per quanto riguarda l’asilo e la materna, sarà impossibile iscrivere il proprio bambino se questo non è vaccinato. Per le scuole dell’obbligo, invece, la mancata vaccinazione porterà a una sanzione economica nei confronti dei genitori o ad altri tipi di sanzione a seconda dei casi. È passata quindi la linea del ministro dell’Istruzione Fedeli, che chiedeva di non legare la situazione dei vaccini alla possibilità di frequentare la scuola dell’obbligo, che in Italia parte appunto dalla prima elementare.

Scopri nel nostri video quali sono i dieci vaccini obbligatori e quando vanno fatti.