Quali sono i danni del fumo passivo nei bambini?

Una, due, dieci o centomila. Non importa quante siano le sigarette che si fumano o a cui si è esposti indirettamente, secondo tutti i medici e le evidenze scientifiche il fumo fa male sempre. Tuttavia, se si pensa che fino ai due anni la metà dei bambini italiani è esposto alle sostanze cancerogene delle sigarette perché ha almeno un genitore fumatore, è chiaro che l’esposizione al fumo è molto precoce e può diventare cronica. In questi casi, il rischio di sviluppare malattie correlate al fumo è molto alto.

Ma quali sono queste patologie? E quali sono le sostanze che inalano i bambini che hanno almeno un genitore fumatore? Ci risponde a queste domande nella videointervista l’esperta Giulia Pasello, dirigente medico, UOC di Oncologia 2, Istituto Oncologico Veneto di Padova.