Ciuccio: ecco tutto quello che devi sapere

Il ciuccio è un compagno fedele per molti bambini nei primissimi anni di vita.
È però importante utilizzarlo nel modo giusto. Il video che trovi qui sopra ti aiuta a conoscere tutti i segreti del ciuccio. In questo modo eviterai di commettere errori che potrebbero danneggiare la bocca del tuo bambino o della tua bambina.

Anzitutto è fondamentale capire quali sono gli effetti positivi del ciuccio.
Tra gli altri, uno particolarmente importante: dopo il primo mese aiuta a prevenire il rischio di SIDS (la Sindrome della morte improvvisa del lattante o morte in culla).

Il ciuccio «è una grande risorsa non per i genitori, ma per i bambini», spiega a OK Salute e Benessere il pediatra Italo Farnetani.
Perché? «Perché determina una suzione non nutritiva che dà una sensazione di piacere, fa sentire il piccolo meno solo».
Già dal settimo mese di gravidanza il bambino muove la bocca.
«Non a caso – continua Farnetani – in inglese il ciuccio si chiama “pacifier”.  Fa stare tranquillo il bimbo non in modo innaturale come un sedativo, ma regalandogli una sensazione di piacere che lo fa stare bene».

Ma c’è un’età giusta per togliere il ciuccio? E va tolto a ogni costo, anche se il bambino o la bambina si irritano?
C’è un metodo per rendere più sopportabile il “distacco”?
Quali possono essere gli effetti di un uso eccessivo del ciuccio?
È giusto intingerlo nello zucchero o nel miele?

Il nostro video risponde a queste e altre domande: buona visione!