Allattamento: scopri le posizioni migliori

Il primo contatto pelle a pelle in sala parto tra mamma e neonato è importantissimo: non solo facilita il bonding (legame), ma stimola anche la prima poppata al seno nelle prime ore di vita del bambino. Una delle prime cose che viene insegnata a una mamma subito dopo il parto, infatti, è come allattare il proprio bambino. Anche se gran parte dei gesti vengono per istinto, allattare può rivelarsi inizialmente un’esperienza difficile.

Come spiega nel nostro video l’esperta Suzanne Veehof, neonatologa pediatra di Humanitas San Pio X di Milano, durante l’allattamento è importante scegliere la posizione più confortevole per la mamma e per il neonato. Alcune donne preferiscono stare a letto, altre in poltrona, altre ancora, specie dopo un taglio cesareo, preferiscono allattare sdraiate.

Ricordiamo i vantaggi del latte materno: da tempo noti per il bimbo che nasce a termine, sono ormai certi anche per il neonato pretermine, che ne beneficia in maniera speciale, soprattutto per la ridotta incidenza di gravi patologie quali sepsi, meningite, enterocolite necrotizzante e per il miglioramento dello sviluppo cognitivo.