Fibromi uterini: definizione e cause

I fibromi uterini colpiscono circa 3 milioni di donne e sono neoformazioni benigne dell’apparato riproduttivo femminile, che hanno un forte impatto sulla qualità della vita di chi li ha, poiché coinvolgono la sfera intima, relazionale, sociale e lavorativa. L’età media alla diagnosi di questo disturbo è di 35 anni.

In molte persone i fibromi sono asintomatici, ma nel 50% dei casi si manifestano attraverso sanguinamento intermestruale (spotting), emorragie mestruali, dolore pelvico e senso di compressione, disturbi urinari (ad esempio incontinenza), disturbi sessuali (dolore alla penetrazione profonda e assenza di desiderio), difficoltà al concepimento, aborti spontanei ricorrenti e aumento della circonferenza addominale.

Ma come mai alcune donne presentano questa patologia e altre no? Ce lo spiega nel video l’esperto Alessandro Bulfoni, responsabile di Ostetricia e Ginecologia di Humanitas San Pio X di Milano.