Cosa sai sulle Smagliature?

Smagliature e donne in gravidanza

Secondo i dati del Ministero della Salute, più del 50% delle donne in gravidanza va incontro a smagliature, che possono colpire seno, addome, glutei, cosce e braccia. Inestetismo odiatissimo dalle donne, le smagliature durante la dolce attesa sono causate dagli estrogeni, ormoni prodotti in grande quantità in gravidanza che interferiscono nella sintesi del collagene, rendendolo meno resistente ed elastico. Ma non solo: anche il peso del bambino sull’addome può contribuire al cedimento dei tessuti cutanei.

Difficili da curare, le smagliature attraversano una fase iniziale infiammatoria e una fase secondaria cicatriziale, in cui la superficie della pelle si avvalla sempre di più e risulta cedevole al tatto e alla trazione. Se per prevenire è meglio non fumare, idratarsi costantemente, mangiare sano, fare esercizio fisico e bere tanta acqua, per curarle si può ricorrere alla biodermogenesi (un’associazione tra radiofrequenza e campi magnetici), all’oxy-carbossiterapia (che sfrutta il potere vascolarizzante dell’ossigeno sparato ad alta pressione), alla microdermoabrasione (un micropeeling meccanico), al rederma (microiniezioni di acido ialuronico) o a tante altre tecniche di medicina estetica.

Sia per quanto riguarda la prevenzione, che per quanto riguarda la cura, però, sul conto delle smagliature circolano ancora molti falsi miti: scopri ciò che è vero e ciò che è falso nel video!