Tutelare i bambini sul web: ecco tutte le regole

Le regole del web per i più piccoli

In tempi di social network, condivisione di post in diretta, “tag” e geo-localizzazione, essere genitori è ancora più difficile, soprattutto se non si fa attenzione alle leggi che dominano il web. Postare le foto del proprio figlio appena nato oppure condividerne i video dei primi traguardi e successi, infatti, non è sempre una buona idea.

Praticata da quasi tutti i genitori vip, ma seguita anche da tanti mamma e papà “comuni”, l’abitudine (battezzata sharenting) di condividere con amici, parenti, ma soprattutto sconosciuti, immagini e informazioni sui propri bambini è in continua crescita. Negli Stati Uniti, infatti, il 92% dei bambini di due anni è già sui social network e di questi molti lasciano un segno sul web già nelle loro prime 24 ore di vita. Sempre più online, quindi, ma senza esserne consapevoli.

La natura del web può essere maligna e per il vostro benessere e per quello futuro del vostro bambino è importante fare attenzione a come ci si comporta sui vari social network: Facebook, Instagram e Twitter. Nel video alcune regole d’oro che tutti i genitori dovrebbero tenere in considerazione prima di postare qualsiasi foto, video o informazione riguardante il loro bambino.