Bambini e sport: 5 falsi miti sull'asma

I piccoli devono rinunciare allo sport per colpa dell’asma? Assolutamente no!

Secondo i dati della Società Italiana Allergologia e Immunologia Pediatrica, questa patologia colpisce tra il 5% e il 10% dei più piccoli.
Se però viene costantemente monitorata, l’attività sportiva è benefica per la salute. L’attività fisica migliora infatti l’efficienza cardiorespiratoria e previene sovrappeso e obesità.

A sostegno di questa tesi arriva anche una revisione su 75 studi condotti tra il 2000 e il 2014 sulla relazione tra asma, sovrappeso ed effetti dell’attività fisica nell’età evolutiva. Dai dati è emerso che in assenza di sport i bambini asmatici sono più portati ad aumentare di peso.

I bambini con asma, quindi, possono praticare la maggior parte degli sport.
Solo gli sport estremi sono sconsigliati, perché il bambino o l’adolescente può essere soccorso con difficoltà (parapendio, deltaplano). Da evitare anche le immersioni subacquee in profondità o le attività svolte in ambienti fortemente inquinati.

Nel video i 5 falsi miti sul legame tra asma e sport nei più piccoli.