Allattamento al seno: quanto deve durare?

Secondo uno studio australiano, i benefici dell’allattamento al seno si potrebbero definire comulativi. In che senso? Nel senso che se una donna ha due figli e allatta entrambi al seno per una lunga durata (circa nove mesi, secondo i dati dell’esperimento), ha un rischio di circa il 22% inferiore di avere una diagnosi di cancro all’utero. Questo è solo un esempio, basato su uno dei tanti benefici dell’allattamento al seno, che prima di proteggere la mamma, fa soprattutto bene al bambino, grazie alle proprietà nutrizionali preziose di cui è composto il latte materno.

Ma fino a che mese è consigliato portare avanti l’allattameno al seno? E una volta iniziato lo svezzamento, che ruolo deve avere il latte materno nell’alimentazione del bambino? Trovate tutte le risposte nel nostro video, basato su un’intervista al professor Massimo Mazzella, direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’Ospedale Galliera di Genova, uno dei 25 ospedali in Italia che l’Unicef ha certificato come “Ospedale amico del bambino”.